Il nostro primo Congresso - Come funziona

 

27 dicembre 2021

 

Siamo giunti ad un momento importante per la crescita del nostro partito: il primo Congresso. Qui le indicazioni su come si svolgerà.

VAI AL CONGRESSO

VAI ALLE DELIBERAZIONI DELL'ASSEMBLEA CONGRESSUALE (07/01/2022)

VAI AL REGOLAMENTO CONGRESSUALE


VAI ALLA MODULISTICA


VAI ALLE SEDI DEI CONGRESSI PROVINCIALI


VAI ALLE COMMISSIONI REGIONALI

VAI ALLA MOZIONE CONGRESSUALE


VAI ALLO STATUTO

 

La Commissione Congressuale

La Direzione Nazione di Azione il 15 dicembre ha convocato ufficialmente il Congresso Nazionale e ha approvato la versione definitiva del Regolamento Congressuale.

Il 19 novembre 2021 è stata istituita una Commissione Congressuale di 9 membri (Matteo Richetti, Andrea Mazziotti, Isabella De Monte, Francesca Scarpato, Valentina Grippo, Giacomo Leonelli, Giulio Sottanelli, Mario Raffaelli, Enrico Costa)

La Commissione Congressuale è responsabile della gestione del congresso e in particolare:

  1. verifica la regolarità delle operazioni potendo disporre sanzioni verso iscritti o liste (ad es. sospensione del diritto di voto, esclusione dalla votazione). Contro tali provvedimenti è possibile un ricorso al Collegio di Garanzia entro 24 ore;
  2. stabilisce le modalità di svolgimento delle votazioni;
  3. designa le Commissioni regionali;
  4. decide sulle controversie e sull’interpretazione del Regolamento;
  5. approva eventuali modifiche del Regolamento e può concedere deroghe in casi particolari.

 

Cronoprogramma

 

19-nov

30-nov

Direzione Nazionale nomina Commissione congressuale

Commissione congressuale nomina commissioni regionali

15-dic

20-dic

Direzione convoca Congresso nazionale

Commissione pubblica tabella definitiva dei seggi per regione/provincia

31-dic

8/10-gen

Presentazione candidati, segretario e liste 

Commissioni regionali e congressuale verificano regolarità di candidati e liste

10-gen

12/16-gen

Predisposizione schede per voto

Elezione delegati

18/20-feb

Congresso nazionale

Votazioni territoriali

 

Delegati provinciali in assemblea nazionale

31-dic

12-16 gen

Presentazione liste

Elezione delegati


Coordinamenti provinciali

31-dic

12-16 gen

Presentazione candidati, segretario e liste

Elezione coordinamenti (Congressi)

Coordinamenti municipali di Roma e Milano

31-dic

12-16 gen

Presentazione candidati segretario e liste

Elezione coordinamenti (Congressi)

Coordinamenti regionali

27-gen

10-feb

Presentazione candidati segretario e liste

Elezione coordinamenti (Congressi)

Coordinamenti esteri

27-gen

10-feb

Presentazione candidati segretario e liste

Elezione coordinamenti (Congressi)

Coordinamenti comuni di Roma e Milano

 

27-gen

10-feb

Presentazione candidati segretario e liste

Elezione coordinamenti (Congressi)

Coordinamenti altri comuni

 

28-feb

31-mar

Commissioni regionali convocheranno elezioni coordinamenti (congressi)

Elezione coordinamenti (Congressi)


Chi vota

Congresso nazionale, Congressi provinciali, comunali e municipali: gli iscritti ad Azione del 2021 e del 2022, in regola con la quota di iscrizione al 15 dicembre 2021.

Congressi esteri: gli iscritti ad Azione cittadini italiani in regola con il pagamento della quota d'iscrizione residenti all'estero.

Congressi regionali: i componenti dei Consigli Direttivi provinciali.

Congressi comunali Rome e Milano: i componenti dei Direttivi municipali.

 

Chi può essere eletto

In generale

 

Può essere eletto chi ha diritto di voto, non si trova in condizioni di incandidabilità e, da iscritto, non abbia svolto attività o adottato iniziative in contrasto con gli indirizzi politici di Azione.

Chi vuole essere segretario

 

I candidati a segretario nazionale devono presentarsi entro il 31 dicembre con:

  1. a) una mozione congressuale;
  2. b) un numero di sottoscrizioni di iscritti di Azione aventi diritto al voto pari almeno al 5% del totale degli iscritti al 15 dicembre 2021;
  3. c) dichiarazioni di collegamento ad almeno 10 liste provinciali comprese in almeno 4 regioni.

Il candidato segretario che ottiene almeno il 40% dei voti degli iscritti viene proclamato dall’Assemblea congressuale. Se nessuno ottiene tale percentuale, il segretario è eletto dall’Assemblea a maggioranza, tra i due candidati che hanno ottenuto più voti.

Chi vuole presentare una lista di delegati nell'Assemblea nazionale

 

Entro il 31 dicembre è possibile presentare una Lista di Delegati a livello provinciale (perché la provincia è il collegio di riferimento).

La lista:
 a) deve avere un numero di sottoscrizioni da parte degli iscritti di Azione

Numeri iscritti per provincia 

Numero sottoscrizioni necessarie

<100

da 100 a 500

> 500

15

numero > tra 25 e il 5% iscritti

numero > tra 50 e il 3% iscritti

Per l'Estero i sottoscrittori devono essere almeno 30


b) deve essere costituita da un numero di candidati,

  • pari ai delegati da eleggere nel collegio,
  • elencati in con numerazione progressiva,
  • con principi di pari rappresentanza e alternanza di genere.

Se la Commissione Regionale competente o la Commissione Voto all'Estero riscontrano irregolarità, ne danno comunicazione al capolista della Lista di Delegati interessata e alla Commissione Congressuale entro l'8 gennaio 2022. La Commissione Congressuale decide entro 48 (quarantotto) ore.

 

Dove e come si vota

Delegati in assemblea nazionale

 

- Si vota in un'unica sede, nel collegio elettorale di residenza salvo per gli studenti che possono votare nel luogo dell'università o altra istituzione accademica cui sono iscritti.

- Si prevedono 4 ore di dibattito e votazione (anche contemporanee).

- All'apertura delle votazioni i presenti nomineranno una commissione cui parteciperanno i rappresentanti di lista, un presidente e un segretario.  Ciascuna Commissione effettua lo scrutinio e redige il verbale.

 

L'Assemblea Congressuale Nazionale

All'assemblea congressuale nazionale partecipano con diritto di voto i 300 (trecento) membri eletti nei collegi provinciali, il Segretario, i parlamentari, i consiglieri regionali e i sindaci dei comuni con più di 70.000 abitanti iscritti ad Azione.

 

Come si assegnano i seggi nel Congresso Nazionale

La distribuzione territoriale dei seggi

 

I 300 seggi dell’Assemblea sono distribuiti territorialmente seguendo i seguenti criteri:

  1. viene assegnato a ciascuna Regione un numero di seggi determinato sulla base della media tra popolazione generale residente e iscritti ad Azione;
  2. è attribuito almeno un seggio a ogni provincia;
  3. gli altri seggi assegnati alla regione sono ripartiti tra le province quanto al 20% in parti uguali e quanto all'80% in proporzione alla media tra la popolazione residente e il numero di iscritti;
  4. agli iscritti all’estero è riservato un numero seggi pari alla percentuale che tali iscritti rappresentano rispetto al totale degli iscritti di Azione.

Il 20 dicembre 2021, la Commissione Congressuale pubblicherà le tabelle definitive dei numeri di delegati attribuiti a ciascuna provincia.

 

L'assegnazione dei seggi

La Commissione Congressuale ricevuti i verbali delle Commissioni regionali:

1) calcola i voti ottenuti da ciascun candidato segretario (tenendo conto di quelli ottenuti dalla Coalizione di Liste che lo sostengono) e individua quindi la Coalizione di Liste che ha ottenuto il maggior numero di voti;

2) ripartisce i seggi tra le Coalizioni di Liste. Se la Coalizione di Liste con il maggior numero di voti validi ha ottenuto più del 40% dei voti, ma non ha conseguito in proporzione 270 seggi, le sono attribuiti ulteriori 45 seggi, fino a un numero massimo di 270 complessivi (premio di maggioranza). In tal caso quindi, la Coalizione di Liste di maggioranza avrà non meno di 165 e non più di 270 seggi;

3) distribuisce nei singoli collegi (provinciali ed estero) i seggi assegnati alla Coalizione di Liste più votata, secondo un meccanismo che premia i collegi nei quali la coalizione ha ottenuto i risultati percentuali migliori e all'interno di questi le liste che hanno ottenuto più voti. Distribuisce poi i seggi assegnati alle altre coalizioni, distribuendoli tra collegi e liste sulla base di criteri analoghi;

4) la Commissione Congressuale dichiara eletti, infine, in ciascuna Lista di Delegati, i candidati in ordine di numero di inserimento in lista.

 

Gli organi

L'Assemblea 

  • elegge il segretario, o proclama l'elezione del candidato segretario che abbia conseguito oltre il 40% dei voti nelle Votazioni dei Delegati;
  • elegge il Comitato Direttivo, il Presidente, i Vice Presidenti, il Tesoriere e il Collegio dei probiviri;
  • vota sulle mozioni congressuali (che devono essere presentate da almeno 40 membri).

 

Il Segretario

 

Il Comitato Direttivo

 

L'assemblea elegge i 30 membri del Comitato Direttivo, sulla base di un sistema di liste presentate dal Segretario eletto, ovvero da membri dell’assemblea (almeno 60 sottoscrittori; 1/3 dei membri deve appartenere al genere meno rappresentato).

I membri del comitato direttivo possono "cooptare" altri membri fino a un massimo di 6 (del 20%).

Al Comitato Direttivo partecipano, senza diritto di voto, i segretari regionali eletti e i responsabili dei dipartimenti tematici.

 

Presidente, Vice Presidente e Tesoriere

 

Collegio dei probiviri

 

L'assemblea elegge 3 membri effettivi e 2 membri supplenti con un sistema di liste che garantisce la presenza della lista di minoranza.

 

Congressi Territoriali

Provinciali

 

Organi dei coordinamenti provinciali sono:

  • l'assemblea provinciale (gli iscritti);
  • il segretario provinciale (eletto);
  • il consiglio direttivo provinciale (eletto dagli iscritti con il segretario. A ciascun segretario è collegata una lista). I membri variano, a seconda della Provincia, da 10 a 140;
  • l'esecutivo provinciale, nelle province con un consiglio direttivo di oltre 20 membri.

 

Regionali

 

Organi dei coordinamenti regionali sono:

  • l'assemblea regionale è costituita, a seconda delle Regioni, da 25 a 200 membri e ne fanno parte i membri dei Consigli direttivi provinciali entro il numero previsto;
  • il segretario regionale;
  • il consiglio direttivo regionale, costituito da un numero variabile da 10 a 30 di membri eletti e, senza diritto di voto, dai coordinatori dei Gruppi presenti nel territorio. Nel caso in cui i gruppi della regione siano in numero superiore a 10, i referenti dei gruppi delegano, con voto a maggioranza, un numero di coordinatori non superiore a 10;
  • il tesoriere regionale;
  • per la Valle d'Aosta e per il Trentino-Alto Adige si fa riferimento agli organi provinciali.

 

Municipali e Comunali

 

Nei Comuni con più di 1.000 iscritti vengono eletti, in ciascun municipio, 10 membri del consiglio direttivo municipale e il segretario (contemporaneamente e con le stesse modalità previste per quello provinciale).

I segretari e i membri del consiglio direttivo costituiscono l'Assemblea Comunale che elegge il segretario comunale e il consiglio direttivo comunale (di 30 membri).

Per gli altri Comuni la Commissione Congressuale stabilirà le modalità di elezione del Segretario e del Consiglio Direttivo entro il 15 gennaio 2022.

 

Iscriviti ad Azione