Bonus vacanze: per Franceschini il fallimento significa un successo

Zacchera: "Nascondono l'incapacità del Governo allungando la durata del bonus".

"Dopo il fallimento estivo del Bonus vacanze il ministro Franceschini ha annunciato la volontà di estenderne la validità anche per i primi mesi del 2021. Una misura fallimentare che al 31 agosto ha visto soltanto 600 milioni utilizzati, contro i 2 miliardi e 400 milioni previsti. Restano quindi disponibili e inutilizzati quasi 2 miliardi di euro. In altre parole un fallimento preannunciato sia dal lato delle famiglie, perché complicato da poter ottenere, sia dal lato degli esercenti, che non ottengono liquidita' immediata". Lo afferma Antonio Zacchera, responsabile Turismo di Azione.

Per l'esponente del partito di Carlo Calenda "questo è il risultato della politica degli annunci, puro marketing politico di un Governo che pensa di risolvere una crisi così profonda con incentivi a pioggia e non con profondi investimenti per il settore piu' colpito dalla pandemia che e che vale il oltre il 13% del Pil italiano". "Nonostante il fallimento, rilevabile anche dai numeri forniti dal Ministero, il Mibact pensa di estendere la durata del Bonus vacanza dimostrando poca sensibilità, e scarsa capacita' di analisi, e nessun interesse alle richieste che invece arrivano dagli operatori del turismo".

"Franceschini - conclude Zacchera - spaccia come un successo l'estensione della durata del bonus, quando sa invece che prolungarlo significa nascondere l'incapacita' del Governo nel programmare la destinazione delle risorse, gia' poche di per se', per un settore che ha imboccato, senza responsabilita' diretta, un tunnel oscuro".

2X1000