Su riforma CSM si voti la prossima settimana

 

12 gennaio 2022

 

Costa: "Ho inviato una lettera al Presidente della commissione Giustizia chiedendo formalmente di riprendere i lavori parlamentari".

"Ho inviato una lettera al Presidente della commissione Giustizia, Mario Perantoni, chiedendo formalmente di riprendere i lavori parlamentari sulla riforma del Csm, calendarizzando già dalla prossima settimana l'inizio delle votazioni sugli emendamenti parlamentari già depositati, indipendentemente dalla presentazione delle proposte del Governo. L'esecutivo potrà far sentire la sua voce attraverso i pareri e proponendo eventuali riformulazioni.

Il testo base è stato approvato ad aprile 2021, gli emendamenti parlamentari sono stati depositati il 3 giugno 2021 (oltre 400). Sono trascorsi ormai oltre sette mesi ed il Governo non ha ancora depositato le proprie proposte: ne consegue il rischio più che concreto che non si riesca a portare a termine la riforma entro la fine della legislatura, perché il Governo può adottare i decreti legislativi delegati entro un anno dalla data di entrata in vigore della legge, traguardando cosi' la primavera 2023.

Il mio auspicio è che il Presidente Perantoni accolga la richiesta di calendarizzazione dell'inizio delle votazioni sugli emendamenti parlamentari, scongiurando così l'eventualità che si arrivi, dopo mesi di inerzia, a strozzare il dibattito parlamentare".

Enrico Costa, responsabile Giustizia.

Tesseramento 2022 Azione