"Gli unici a cui serve un tutor sono i ministri di questo Governo"

Matteo Richetti

"Il Governo fino a ora ha completamente sbagliato l’approccio al sostegno all’economia italiana. Le procedure di garanzie del credito sono lunghe e farraginose, troppe imprese sono ancora senza risposte, i bandi per le aziende si sono rivelati una presa in giro, per non parlare della cassa integrazione e dei bonus agli autonomi: altro che navigator e assistenti civici, gli unici a cui serve un tutor sono i ministri di questo Governo”, lo dichiara il Senatore di Azione Matteo Richetti. “Credo sia necessario recuperare il piano Industria 4.0, quindi sostegno agli investimenti, formazione e innovazione tecnologica, con meccanismi di beneficio immediato. Servirebbero interventi, tutti mirati,su lavoro e sviluppo - continua Richetti - avremo a disposizione nei prossimi mesi centinaia di miliardi dal Recovery fund. Pensare che c’è il rischio realeche li spenderanno in sussidi e bonus, come hanno fatto con gli 80 tra CuraItalia e Rilancio, fa tremare i polsi”. E parlando di infrastrutture digitali “connessioni, 5G, piattaforme digitali, sicurezza digitale saranno fattori di competitività del sistema Italia. Il Mezzogiorno del Paese può e deve candidarsi a essere lanostra silicon valley dell’innovazione. Un volano per Università e occupazioneal Sud. Quella centralità della competenza che oggi manca anche in politica".