Basta, il Governo ci dica cosa pensa del MES

Richetti: "Sottoscrivo la risoluzione sul Mes dal primo minuto"

"Ho sottoscritto la risoluzione sul Mes fin dal primo minuto perché credo che il governo debba avere l'onere di dire cosa pensa del fondo salva Stati, e non dare tre risposte diverse nella maggioranza o risponderci che 'ne parliamo a ottobre'. Il Paese ha bisogno di risposte subito".

Quindi noi chiederemo di votare la nostra risoluzione perché da mesi stanno impedendo al Parlamento di esprimersi". È la posizione di Matteo Richetti, sulla risoluzione sul Mes proposta dalla leader di +Europa Emma Bonino e al voto mercoledì a Palazzo Madama.

Richetti raggiunto dai microfoni dell'Ansa, ha aggiunto che il documento può avere un buon margine di consensi al di là della maggioranza, ad esempio "dalla parte liberale di Forza Italia". Ma evidenzia anche il rischio che mercoledì la maggioranza presenti una mozione chiedendo di rinviare la posizione sul Mes a dopo l'estate, il che "farebbe di fatto decadere la nostra. Qui purtroppo c'è un problema di sostanza, mentre la maggioranza si inventa argomentazioni di forma. Ormai il Pd di democratico ha solo la denominazione ma è avvilente vedere che anche una forza che si rifà ai valori costituzionali consenta al Parlamento di essere umiliato. Evidentemente ci sono elementi di convenienza che a me sfuggono e perciò continua a dire sì al Mes ma non lo può dire in Parlamento".