Reclutiamo i giovani neolaureati per rinnovare la Pubblica Amministrazione

 

30 aprile 2021

 

Richetti: "La nostra proposta ha l'obiettivo di migliorare le disposizioni sui concorsi pubblici e di favorirne la partecipazione di giovani neolaureati".

Azione ha depositato al Senato un pacchetto di emendamenti all’articolo 10 sulle disposizioni relative ai concorsi pubblici contenute nel DL Aprile.

La nostra proposta, risultato del lavoro svolto dal gruppo PA, coordinato da Mara Mucci, ha l'obiettivo di migliorare le disposizioni sui concorsi pubblici e di favorirne la partecipazione di giovani neolaureati, prevedendo, innanzitutto, un peso maggiore, pari al 15% della valutazione finale, dei titoli di studio ottenuti dal candidato.

Differentemente da quanto disposto riteniamo necessario ripristinare la prova orale, il cui punteggio concorrerà alla formazione del punteggio finale insieme alla prova scritta mediante quesiti a risposta multipla.

Prevediamo, inoltre, l'istituzione di una piattaforma unificata dove i cittadini possano consultare, accedere e monitorare le procedure di reclutamento delle pubbliche amministrazioni. La Piattaforma sarà istituita tramite decreto attuativo del Ministero dell'Innovazione Tecnologica, di concerto con il Ministero della Pubblica Amministrazione, demandata all’AgID, e finanziata con gli investimenti del Pnrr.

Infine, si prevede di sentire l’AgID e il Garante della Privacy in merito allo svolgimento telematico delle procedure per le elezioni del Consiglio nazionale dell'ordine dei giornalisti.

Matteo Richetti e Mara Mucci

Campagna tesseramenti 2021 Azione