"Il Governo italiano promuova iniziativa UE per Navalny"

Mazziotti: "Per farlo però servirebbe un Ministro degli esteri che noi non abbiamo".

L'oppositore russo Alexei Navalny, in terapia intensiva per un sospetto avvelenamento, non verrà più trasferito all'estero a causa del suo stato di salute "instabile". A confermarlo è stato la sua portavoce: "Il medico capo ha annunciato che Navalny non è trasportabile. Le sue condizioni sono instabili. Sarebbe fatalmente pericoloso lasciarlo nell'ospedale non attrezzato di Omsk" in Siberia. Un aereo-ambulanza è decollato stanotte da Norimberga in Germania per cercare di prelevare l'oppositore russo e portarlo in un ospedale meglio attrezzato di Berlino.

Come scritto da Andrea Mazziotti sul proprio profilo Twitter: "Il Governo italiano dovrebbe promuovere un'iniziativa dell’Unione Europea per costringere Putin a lasciar partire Navalny per la Germania. Per farlo tuttavia servirebbe un Ministro degli Esteri che noi notoriamente non abbiamo".