La settimana di Azione

 

28 giugno 2022

 

Crisi dei 5 Stelle, sostegno a Draghi, Bologna in Azione, iscriviti. Ecco le Azioni più rilevanti della settimana.

CALENDA: UN'ALTERNATIVA POLITICA PER L'ITALIA Ѐ UN DOVERE
.
Metà degli italiani non votano, tra questi moltissimi giovani, ed è un problema fondamentale di democrazia. Di questo i leader politici si dicono preoccupati. Eppure poi vanno dietro allo spettacolo del Movimento 5 Stelle che abbiamo visto in questi giorni.
.
La crisi dei grillini è la chiusura perfetta di una stagione disastrosa, di una legislatura in cui la coerenza è andata a farsi benedire e la politica ha tradito ogni promessa.
.
Carlo 
Calenda: "È un dovere cercare un'altra strada. Non un'altra strada che mette insieme frattaglie, ipotetici centri, che vogliono solo contrattare un posto da Sottosegretario a destra o sinistra. A noi questo non interessa".
.
.
.
RICHETTI: PRESIDENTE DRAGHI, RESISTA
.
Basta al chiacchiericcio degli amici di Orban, di Putin e dei finti sostenitori del Governo Draghi. E basta a chi antepone i propri interessi a quelli del Paese. 
.
Abbiamo bisogno di un Parlamento unito dietro al suo governo su un tema centrale come quello della politica estera. Ma dobbiamo anche essere uniti perché ora è il momento di correre: sull’energia, sugli investimenti, sul PNRR.
.
L'Italia non può fare a meno della guida autorevole e dello standing internazionale di Mario Draghi. 
.
Per questo il Presidente di Azione Matteo Richetti ha invitato il Presidente del Consiglio a resistere:  "Presidente resista perché le ragioni che hanno portato al suo Governo oggi sono forse ancora più presenti del giorno del giuramento".
.
.
.
NAPOLI: PARLIAMO DI FATTI CONCRETI
.
La credibilità della politica, soprattutto dopo quello che è accaduto nel Movimento, è seriamente compromessa. Per questa ragione, piuttosto che di rituali politicistici, bisogna tornare a discutere di fatti concreti, smettendo di rincorrere il consenso fine a sè stesso. 
.
Mercoledì 22 giugno Azione ha votato il sostegno all'operato di politica estera del Premier Draghi in vista del Consiglio europeo di ieri. 
.
Osvaldo Napoli a Montecitorio: "La deflagrazione dei 5 Stelle con l'uscita del Ministro degli Esteri è la conseguenza inevitabile della coerenza con cui il Governo tiene la linea sull'Ucraina. Gli effetti di questa crisi non devono ripercuotersi sul Governo italiano".
.
.
.
BOLOGNA IN AZIONE PER LA PARITÀ DI GENERE
.
Continua il nostro grande lavoro sui territori. Stamattina si è svolto un seminario sul tema della parità di genere a cui ha partecipato Carlo Calenda, insieme al Ministro per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti, Giulia Pastorella Marco Lombardo, organizzato dalla nostra squadra di Bologna in Azione.
.
Carlo 
Calenda: "Le donne in politica incentivano la moderazione e l'equilibrio delle decisioni: aumentando la rappresentanza femminile in Parlamento del cinque per cento, un Paese risulta meno propenso a rispondere alle crisi internazionale con la violenza".
.
Giulia 
Pastorella: "Un ostacolo per arrivare alla parità di genere in Italia è che la classe politica maschile non si occupa di questo tema perchè non li riguarda".
.
.
.
ENTRA IN AZIONE
.
Se anche voi pensate che la politica sia risolvere i problemi - come sta facendo Mario Draghi - e non vuoti slogan, se non volete consegnare nei prossimi anni il Paese a sovranisti e populisti, entrate in Azione.
.
Iscrivetevi e fate iscrivere. È il primo passo per costruire insieme il futuro.
.
.
Buon weekend a tutti, in Azione!
.
Tesseramento 2022 Azione