Isolare il bipopulismo è una priorità

 

06 giugno 2022

 

Napoli: "Isolare il populismo di Salvini e Conte dovrebbe essere l'obiettivo di ogni autentica forza riformista, liberale ed europeista".

Isolare il populismo di Salvini e quello di Conte è il primo obiettivo di Azione e +Europa. Dovrebbe essere in realtà l'obiettivo di ogni autentica forza riformista, liberale ed europeista. L'Italia, come si è visto, è oggi il Paese più esposto alla guerra ibrida di Vladimir Putin e non è certo per caso se le file dei suoi sostenitori, abilmente mascherati da pacifisti, sono più numerose da noi che in qualsiasi altro Paese europeo.

Al voto amministrativo di domenica prossima Azione si presenta con le carte in regola, su una linea di assoluta coerenza rispetto alla nostra battaglia contro il populismo sotto qualsiasi latitudine e comunque travestito. Sarà così anche per le politiche del prossimo anno. E una delle carte decisive su cui chiamiamo gli elettori a esprimersi è la qualità e l'affidabilità dei nostri candidati sindaci o consiglieri. Lo stesso sarà fra un anno con il voto politico. Perché l'imbroglio dell'uno vale uno ha provocato guasti enormi alla già scarsa credibilità del ceto politico.

Su questa base Azione è disponibile a stringere alleanze sul piano locale, ma a correre in splendida solitudine alle politiche se le forze maggiori non si decidono a sciogliere una volta per sempre il legame con Salvini e con Conte. Se permangono nella loro ambiguità, Azione avrà per sé il compito di incunearsi fra i due schieramenti artificiali per spezzarne la logica deleteria e dare agli elettori la chance di riconoscersi in un partito genuinamente europeista, liberale e riformista.

Osvaldo Napoli.

Tesseramento 2022 Azione