Appalti mascherine: ora la struttura commissariale cambi passo

 

17 febbraio 2021

 

Palazzolo: "La velocità degli acquisti è auspicabile ma non è un principio sufficiente per derogare su trasparenza e controlli".

"Non entro nel merito dell’indagine ma non c’è dubbio che sugli acquisti legati all’emergenza Covid serva maggiore trasparenza. L'indagine della Procura di Roma accende i fari su una vicenda, quella degli acquisti di dispositivi di protezione, che da più parti aveva destato perplessità. Credo però che a questo punto sia assolutamente obbligatorio cambiare passo nella struttura commissariale: la velocità degli acquisti dettata dall'emergenza è sicuramente auspicabile ma non è un principio sufficiente per derogare su trasparenza e controlli".

Giangiacomo Palazzolo, responsabile nazionale legalità, sugli sviluppi dell'inchiesta relativa alle maxi commesse di mascherine comprate dalla Cina nel corso della prima fase della pandemia da Covid per cui oggi sono stati eseguiti due decreti di sequestro preventivo.

 

ISCRIVITI

Campagna tesseramenti 2021 Azione