Inaccettabile il Recovery Plan al 2021

De Monte: "Il Governo dica immediatamente che l’Italia non può aspettare".

"Il rinvio al 2021 del Recovery Plan, così come annunciato dalla vicepresidente della Commissione Ue Vera Jourova, è una decisione inaccettabile, poiché equivale a indebolire alla radice uno strumento essenziale per la ripresa economica e che deve avere immediata attuazione. Una tardiva applicazione dello strumento vanificherebbe ogni intervento nei settori economici più colpiti. Noi di Azione chiediamo con forza che il governo prenda immediatamente una posizione contraria all'annunciato rinvio; un Paese come l'Italia, flagellato dalla crisi sanitaria e dalla crisi economica, non può permettersi di attendere il 2021".

Il commento di Isabella De Monte, responsabile delle politiche europee di Azione.