Hai letto l’ultimo sondaggio?

 

11 settembre 2021

 

Siamo vicini a un'impresa storica, e se succede a Roma, succederà in tutta Italia.

Siamo vicini a un'impresa storica: dare a Roma il suo primo sindaco indipendente dall'avvento della Repubblica. Lo conferma l'ultimo sondaggio diffuso da La7: siamo a pochi punti da Gualtieri e Michetti, a un passo dal ballottaggio.

È caduto lo spauracchio del "voto utile", qui l'unico voto utile - come ha ribadito ieri Emma Bonino - è quello che può cambiare Roma. Ma per farlo bisogna essere liberi dai condizionamenti dei partiti che l’hanno ridotta in questo stato, e noi lo siamo.

Non sto affatto dicendo che non ci siano, nei partiti, delle persone per bene, ma che le classi dirigenti dietro ai candidati sono le stesse che hanno fallito, perché sono da sempre colluse con interessi che impediscono di fare le scelte giuste per sbloccare Roma e riportarla al livello delle altre capitali europee.

So che molti romani si sono rassegnati all'idea che nulla possa cambiare. Togliamoci subito dalla testa questo pensiero, non c'è nessuna maledizione che condanna Roma al declino. Basta fare le cose che tutte le altre grandi città hanno fatto.

Andate a leggere il nostro programma, 2mila pagine in cui spieghiamo dettagliatamente cosa faremo dal primo giorno della consiliatura, in tutta la città e in ogni quartiere. Non ci troverete promesse in aria, ma analisi dettagliate e proposte concrete. Con i tempi e costi di realizzazione.

Intorno a questo programma, alle cose da fare, è nata la nostra lista civica. A noi non interessa guadagnare qualche voto presentando 10 liste con dentro tutto e il contrario di tutto, preferiamo essere certi che le persone che portiamo in Assemblea Capitolina e nei Municipi sosteranno le nostre scelte.

Per fare l'ultimo miglio dobbiamo mobilitarci tutti in queste 3 settimane, non solo chi vive a Roma. Ci sono tanti modi per farlo. Facendo una donazione, anche piccola, diventando volontario, condividendo sui social media i nostri post. Ma la cosa più importante rimane il passaparola. Chiamate 5 amici romani o, meglio ancora, create una lista broadcast su Whatsapp e diffondete i nostri contenuti.

Ultima cosa, vi daremo maggiori dettagli nei prossimi giorni ma vi posso anticipare che stiamo organizzando una grande iniziativa il 1° ottobre. Non prendete impegni. Aiutateci ad affermare un nuovo modo di fare politica, basato sulla serietà e il pragmatismo. Se succede a Roma, succederà presto in tutta Italia.

Grazie,

 

 

Campagna tesseramenti 2021 Azione