Reddito di cittadinanza a 145 mafiosi: non sorprende, lo denunciamo da mesi.

 

21 febbraio 2021

 

Palazzolo: "Ci auguriamo che il nuovo Governo intervenga con controlli efficaci".

“Non sorprende l'individuazione di 145 condannati per mafia che percepivano il reddito di cittadinanza”. 

“Si tratta dell'ennesima indagine che saltuariamente consente di accendere i fari su un sistema di sostegno privo di adeguati controlli preventivi, al punto tale da consentire l'erogazione anche ai capi dell'associazione mafiosa.

Lo denunciamo da mesi, ci auguriamo che il nuovo Governo intervenga prevedendo controlli efficaci e celeri modalità di recupero delle somme erogate ai mafiosi".

Giangiacomo Palazzolo, responsabile nazionale legalità, in riferimento agli sviluppi dell'inchiesta della Guardia di Finanza di Palermo sull'erogazione del sostegno a soggetti appartenenti alla criminalità organizzata.

ISCRIVITI