M5S vuole bloccare TAV Torino-Lione ADESSO? Propaganda irresponsabile

Il commento di Isabella De Monte all'iniziativa degli europarlamentari grillini: "lavoriamo per salvare l'economia"

Lascia basiti l’atteggiamento propagandistico e irresponsabile dei parlamentari europei grillini che, in un momento di enorme difficoltà dell’economia, non perdono l’occasione per riportare alla ribalta il boicottaggio della TAV Torino-Lione.

Dovrebbe essere a loro noto, dati gli innumerevoli studi d’impatto redatti, che l’attuale tracciato è essenziale per il passaggio dal traffico merci su gomma a quello su rotaia. Abbandonare quest’opera ci costerebbe la restituzione dei finanziamenti europei già ottenuti, la perdita di quelli futuri, un’ulteriore crisi di posti di lavoro e, non ultimo, lo spostamento del traffico merci oltralpe, con conseguente isolamento dell’Italia. E il paventato blocco del Brennero in piena crisi Coronavirus ha già dimostrato quanto l’Italia sia vulnerabile rispetto ai collegamenti attraverso le Alpi.

Rivolgiamo un appello al Ministro De Micheli affinché si eviti una volta per tutte di avere un governo bicefalo, nel quale una parte politica è favorevole allo sviluppo delle infrastrutture e un’altra ne è contraria. Gli appelli all’unità sono inutili se c’è chi a livello europeo agisce con tafazzismo, come se in Italia non esistesse una crisi sanitaria ed economica senza precedenti. Tutti dobbiamo lavorare per trovare risorse necessarie a far ripartire l’economia, e lo deve fare soprattutto il M5S, che ha anche responsabilità di governo.