La conversione garantista di Di Maio? Contano i fatti, non le parole

 

30 maggio 2021

 

Costa: "Se voteranno i nostri emendamenti contro la gogna mediatica, potremo dire che sono credibili".

"La conversione di Di Maio? Contano i fatti concreti. Voteranno i nostri emendamenti sulla presunzione d'innocenza, contro il processo mediatico, per evitare le conferenze stampa dei Pm con proiezione di video e nomi assegnati alle inchieste? Voteranno per l'oblio in rete per gli assolti, per il divieto di pubblicazione dell'ordinanza di custodia cautelare e delle intercettazioni? Voteranno per l'estensione del segreto istruttorio?

Sono tutte proposte per combattere la gogna mediatica. Se le voteranno potremo dire che sono credibili".

Enrico Costa, responsabile Giustizia.

Campagna tesseramenti 2021 Azione