Niccolò Carretta, Consigliere regionale della Lombardia, entra in Azione

"Sono molto felice di avere l’opportunità di mettermi a disposizione di questo progetto"

Arriva oggi la decisione del Consigliere regionale di opposizione Niccolò Carretta che, dopo aver collaborato in più occasioni negli ultimi mesi con il partito di Carlo Calenda e Matteo Richetti in Consiglio Regionale della Lombardia, ha scelto di aderire ufficialmente al progetto, visto dal Consigliere come "un'opportunità di crescita e un gesto molto oltre il simbolico per riconoscere e condividere anche formalmente i valori del centrosinistra, le proposte e le battaglie che il partito sta portando avanti".

"Sono molto felice di avere l’opportunità di mettere a disposizione di questo progetto liberal-democratico, credibile e serio la mia persona e il mio lavoro in Consiglio regionale. Sono sicuro che oltre alle battaglie sulla sanità, sull'economia e sui giovani che Azione porta avanti sin dalla sua nascita, e che condivido, avrò l’occasione di implementare il percorso regionale con sguardo che volge soprattutto alla revisione del sistema sanitario, alla sostenibilità ambientale e al miglioramento dei servizi di trasporto. Auspico che, con questo mio passaggio, possa aprirsi in provincia uno spazio aperto di dialogo e dibattito politico che rappresenti una seria alternativa alla deriva populista che l’area a cui faccio riferimento sta prendendo, e che mi preoccupa".

Carlo Calenda e Matteo Richetti in una nota congiunta hanno dichiarato che: "L'adesione ad Azione di Niccolò Carretta è una splendida notizia per il nostro movimento. Niccolò è un amministratore appassionato e preparato, frutto del civismo migliore della Lombardia. Azione nasce per aggregare e valorizzare proprio esperienze come quella di Niccolò e di tutti coloro che fanno politica per servizio, e senza perdere rapporto con il territorio e il bisogno delle persone. In questi mesi abbiamo lavorato insieme migliorando i provvedimenti della Regione Lombardia sul fronte dell’emergenza sanitaria ed economica. Ora lo faremo dentro lo stesso partito e con il coinvolgimento di tutti i gruppi territoriali di Azione".

Carretta conclude: "L'emergenza sanitaria in corso e quella economica alle porte impongono scelte coraggiose e competenze al servizio della propria comunità e in un momento così delicato per il nostro Paese, e soprattutto per Bergamo, sento il dovere di fare un passo in più. Ringrazio la collega Elisabetta Strada, del gruppo Lombardi Civici Europeisti, con cui ho condiviso due anni di battaglie tra i banchi dell’opposizione e con cui sono sicuro proseguiremo una virtuosa collaborazione civica; mentre a tutti coloro che sono già in Azione e che raggiungo con entusiasmo auguro buon lavoro auspicando che tanti amministratori locali scelgano presto di avvicinarsi al progetto".