Il problema della politica è che votiamo gente che non ha mai lavorato

 

24 giugno 2021

 

Calenda: "Mercatone Uno, Ilva, Alitalia, cosa vi hanno detto e la realtà".

"Negli ultimi giorni ho letto qualche commento negativo sul mio operato da Ministro dello Sviluppo Economico. Allora, da dove vogliamo iniziare".

"Mercatone Uno. In Amministrazione Straordinaria da anni. L'asta va a vuoto, quindi deve fallire. L'alternativa è quella di accettare l’offerta di un imprenditore che sappiamo essere debole e a cui chiediamo quindi garanzie. Di Maio firma la cessione, senza verificare queste garanzie".

"Alitalia. Entra in crisi. Lavoratori bocciano il referendum su accordo che prevedeva finanziamento privato di 1 miliardo, nel tripudio dei tuoi amici 5S. Faccio prestito ponte e negozio con Lufthansa. Arriva Di Maio e dice che farà una grande compagnia nazionale. Risultato: oggi stanno supplicando Lufthansa".

"ILVA, gara europea. Accordo e contratto blindato da 4,2 miliardi di euro con più grande produttore mondiale di acciaio. Recupero 1,1 miliardo dai Riva per bonifiche ambientali. Arriva Di Maio e, dopo qualche cazzata iniziale, conferma tutto. Poi perde alle europee e toglie lo scudo penale. Così salta il contratto e Conte promette la madre di tutte le cause. Invece finisce che lo Stato fa una società con Mittal. Chiaramente il contratto è saltato nel momento peggiore, mentre l’acciaio è in crisi".

"Il problema è che votiamo gente che non ha mai lavorato e che ci ha riempito di balle. Io ho sempre tratto tutti da cittadini e vi rispondo".

Di Carlo Calenda

Campagna tesseramenti 2021 Azione