"Il governo recluta 60 mila guardie civiche, alla scuola appena un miliardo e 400 milioni di euro"

Il commento di Alessandro Barbano.

"Abbiamo invano sperato di riaprire le scuole a giugno e a luglio, per recuperare le lezioni perdute. Poi abbiamo atteso un piano per riaprire a settembre. Adesso scopriamo che il piano c’è, ma mancano le risorse, perché ci vorrebbero altri 80-120 mila insegnanti ma non sappiamo né come sceglierli per merito, né come pagarli. Il governo che recluta 60 mila guardie civiche per insegnarci la buona educazione alla scuola destina appena un miliardo e 400 milioni di euro, la metà di quanti ne impiega per l’ennesimo salvataggio di Alitalia. Così la scuola resta ostaggio dei corporativismi che negano al Paese il cambiamento".