Abbiamo bisogno di voi

La newsletter di Carlo Calenda: "L'unico modo per uscire migliori da questa crisi è cambiare il modo di fare politica".

Oggi più che mai abbiamo bisogno che l’Italia seria si mobiliti. Ieri era una cosa importante per il Paese, adesso è imprescindibile.
Azione è nata 5 mesi fa. Mentre gli altri erano impegnati a farsi una guerra ideologica trascurando il Paese e i cittadini, il nostro primo incontro pubblico è stato sulla sanitàAbbiamo detto "signori c'è un problema enorme, ci siamo scordati che il Servizio sanitario è uno dei pilastri dell'Italia".  
  
Era prima del Coronavirus, che ci ha travolti tutti.
.
.
.
.
In questi mesi abbiamo tenuto lo stesso impegno: essere all'opposizione ma in modo pragmatico e costruttivo.
Lo abbiamo fatto sulla Cassa Integrazione, sui prestiti alle imprese, sulla trattativa in Europa. Senza mai essere ideologici o pregiudiziali, senza mai attaccare il Governo per principio preso, abbiamo dato il nostro contributo con proposte concrete su quello che conta di più: la cura e la gestione.  
  
Nei prossimi mesi di "convivenza" con il Coronavirus, quasi tutto è affidato alla qualità dell'azione pubblica. Lo Stato deve essere capace di lasciar uscire le persone in sicurezza garantendo tamponi, mascherine e assistenza. Non è impossibile farlo, in altri Paesi lo stanno facendo e dobbiamo pretendere la stessa serietà e gli stessi risultati anche noi.  
  
Per essere ancora più forti nelle nostre proposte abbiamo bisogno di voi. Della vostra partecipazione, del vostro sostegno.  
  
Oggi abbiamo tanti tesserati, più di 12 mila persone. E poi abbiamo tantissimi sostenitori che ricevono la newsletter, si informano, fanno delle donazioni ma ancora non si sono tesserati.
Vi voglio dire due cose: per noi avervi tesserati è importante perché permette di lavorare attivamente nei Gruppi territoriali, fare proposte e partecipare al Congresso. Dall'altro lato si apre adesso la possibilità del 2x1000: il nostro codice è S48, basta scriverlo nello spazio dedicato della dichiarazione dei redditi.
.
.
.
Noi vogliamo vedervi attivi, ne abbiamo bisogno. Da questa crisi non ne usciremo migliori se non sapremo cambiare il modo di fare politica, se non sapremo lottare per una società forte e libera.
.
Carlo Calenda